16 febbraio 2015

Asiago: Azienda Rigoni di Asiago



Asiago, in provincia di Vicenza inVeneto al confine con il Trentino, fu definita dal poeta Gabriele d’Annunzio "la più piccola e più luminosa città d'Italia".
In un gioiello in mezzo al verde immerso in un ambiente naturale ancora incontaminato circondato da fiori dai mille colori e profumi nasce l'Azienda Rigoni di Asiago.
Quella di Rigoni di Asiago è la storia di un’impresa a carattere famigliare che inizia negli anni ‘20 quando nonna Elisa, trasforma la sua attività di apicoltrice, svolta fino ad allora a livello amatoriale, in un vero e proprio lavoro.
Oggi Rigoni di Asiago svolge l'attività di produzione e commercio nel mercato alimentare proponendo prodotti esclusivamente provenienti da agricoltura biologica.
Alla tradizionale produzione di miele, l’azienda ha affiancato con successo Fiordifrutta, DolceDì eNocciolata, tutti prodotti di alta qualità che hanno conquistato i primi posti nei dati di vendita nazionali.

Un’azienda, che da oltre 15 anni possiede una propria filiera e controlla quindi tutti i processi di lavorazione, dalla coltivazione della materia prima fino all’imballaggio del prodotto finito.

E’ nel verde della montagna incontaminata di Foza, sull’Altopiano di Asiago, che
vengono lavorate, ogni anno, circa 6.000 tonnellate di frutta, il ciclo di produzione è completamente automatizzato e controllato dai computer. Inoltre, tutti i passaggi sono registrati per assicurare la tracciabilità delle materie prime utilizzate.

Rigoni di Asiago esercita il controllo totale della filiera per tutta la sua frutta e per tutti i mieli, grazie ad accordi pluriennali siglati con agricoltori e apicoltori bio. Essi forniscono la totalità del miele italiano e dei frutti mediterranei, quali arance, limoni, mandarini, pesche, albicocche ecc. L’intenso e profondo controllo della filiera assicura l’alta qualità della materia prima.
Vi lascio i link:

Sicuramente prodotti adatti per i vostri bambini per le loro caratteristiche Genuine.
Presto Rigoni Asiago sul nostro Blog.

A presto

MG

Nessun commento:

Posta un commento